Colloque: Il medievalismo fra noi

La 7e édition du colloque “Il medievalismo fra noi” se déroulera à Urbino, sur le thème du Moyen Âge vert, “Medievo Verde“, du 9 au 11 septembre 2021.

Perché il medioevo incanta? Quali sono i rapporti tra quel millennio lontano e le sue attuali reinterpretazioni? A questi e ai non pochi altri interrogativi risponderanno gli interventi dei molti studiosi italiani e internazionali ospiti del convegno internazionale Medioevo verde, che si terrà tra Urbino e Gradara dal 9 all’11 settembre 2021.

Programme

9 septembre 2021: 15h30. Palazzo Ducale, Sala del Giardino d’inverno.

Indirizzi di saluto

Luigi Gallo, Direttore della Galleria nazionale e del Polo museale delle Marche.

Giorgio Calcagnini, Rettore dell’Università di Urbino.

Maria Elisa Micheli, Direttore del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Urbino.

Presiede Francesca Roversi Monaco (Università di Bologna).

Tommaso di Carpegna Falconieri (Università di Urbino), Introduzione all’incontro.

Franco Cardini (Istituto Storico Italiano per il Medio Evo), Infinite sfumature del Verde medievale: dalla Selva oscura alla Divina foresta spessa e viva.

Hélène Cordier (Université de Lausanne), Tra patrimonio ed ecologia: il medioevo verde dei bambini.

Salvatore Ritrovato (Università di Urbino), Da Madre Natura a “Monna Monnezza”. La scelta creaturale del Cantico di San Francesco.

10 septembre 2021: 10h. Palazzo Ducale, Sala del Giardino d’inverno.

Presiede Umberto Longo (Sapienza Università di Roma).

Massimo Montanari (Università di Bologna), Medioevo da mangiare. Questioni di marketing.

Daniele Sacco (Università di Urbino), La persistenza della memoria: un mugnaio intraprendente, una valle bruna, una città “profondata”.

Tommaso Duranti (Università di Bologna), La peste fra noi. Il medioevo della malattia tra arretratezza e ritorno alla natura.

10 septembre 2021: 15h30. Palazzo Albani, Aula c1.

Presiede Geraldine Leardi (Galleria Borghese).

Andrea Maraschi (Università di Bologna), Mito e medievalismi del Ragnarøkr in tempi di cambiamenti climatici.

Roberta Capelli (Università di Trento), «When grass starts green»: dall’hortus conclusus dei trovatori ai campi verdi della visione poundiana.

Antonio Musarra (Sapienza Università di Roma), «Per seguir virtute e canoscenza». Le Colonne d’Ercole: anatomia d’un mito.

11 septembre 2021: 10h. Palazzo Albani, Aula c1.

Presiede Roberta Capelli (Università di Trento).

Marina Montesano (Università di Messina), Culti di fertilità e revival. Alcuni esempi.

Antonio Rocca (Accademia di Belle Arti Lorenzo da Viterbo), Il Sacro bosco di Bomarzo tra la Selva oscura e la Foresta delle corrispondenze.

Francesca Roversi Monaco (Università di Bologna), Umberto Longo (Sapienza Università di Roma), Conclusioni.

11 septembre 2021: 17h. Gradara, Teatro comunale.

Presiede Tommaso di Carpegna Falconieri (Università di Urbino).

Indirizzi di saluto

Filippo Gasperi, sindaco di Gradara.

Riccardo Facchini e Davide Iacono (Medievalismo. Centro Studi Ricerche presso l’Istituto Storico Italiano per il Medio Evo) presentano Medioevo al cinema, numero monografico di «bianco e nero rivista quadrimestrale del Centro Sperimentale di Cinematografia», 600 (2021).

Caterina Fioravanti (Festival del Medioevo) presenta in anteprima nazionale la VII edizione del Festival del Medioevo di Gubbio, Il tempo di Dante.

Tous les détails sur le site de l’Université d’Urbino.